Allons enfants – La marsigliese

Allons enfants de la Patrie,
Le jour de gloire est arrivé !
Contre nous de la tyrannie,
L’étendard sanglant est levé, (bis)
Entendez-vous dans les campagnes
Mugir ces féroces soldats ?
Ils viennent jusque dans vos bras
Egorger vos fils et vos compagnes !

Refrain: Aux armes, citoyens,
Formez vos bataillons,
Marchons, marchons !
Qu’un sang impur
Abreuve nos sillons !

Nel 1792, in seguito alla dichiarazione di guerra del Re all’Austria, un ufficiale francese alloggiato a Strasburgo, Ruoget de Lisle, scrive, nella notte tra il 25 e il 26 aprile, un “Canto di guerra per l’armata del Reno”. Il canto è ripreso dai federati di Marsiglia che partecipano all’insurrezione delle Tuileries il 10 agosto 1792. Il suo successo è tale che è dichiarato canto nazionale il 14 luglio 1795. Dopo varie proibizioni e riabilitazioni, è ripristinato quale inno nazionale durante la III Repubblica (1879). Il 14 luglio 1915 le ceneri di Ruoget de Lisle sono trasferite agli Invalidi. Le costituzioni del 1946 e del 1958 ne ribadiscono il carattere di inno nazionale.

Avanti figli della patria
il dì glorioso arrivò.
Contro noi la tirrannia
lo stendardo cruento levò! (bis)
Sentite voi nelle campagne
feroci soldati gridar?
verranno certo fino a qui
a sgozzarvi i figli e le compagne.

Ritornello: All’armi cittadin!
Formate i battaglion!
Marciam, marciam
un sangue impur
i solchi bagna già!

E la foto? La trovate qui.

Annunci

Pubblica un Commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: